Usseaux: cosa vedere nel piccolo borgo delle Alpi Cozie #daytripperguest

by - febbraio 22, 2021

Usseaux: cosa vedere nel piccolo borgo delle Alpi Cozie

Benevenuti nel primo guest post di Viaggi Espresso! Da oggi diamo vita ad una nuova rubrica #daytripperguest, creata per dar voce a tutti i viaggiatori daytripper che vogliono condividere le proprie esperienze di viaggio. Oggi iniziamo con Stefania di Prendere il Volo, che ci porta con sè a Usseaux.

Il Daytripper si presenta

Ciao, sono Stefania, autrice del blog Prendere il Volo – Viaggi d’altri Tempi. Sono un’instancabile sognatrice ed un’eterna curiosa, adoro visitare castelli e borghi caratteristici, mi appassiona costruire itinerari on the road per esplorare più meraviglie possibili in poco tempo!

Scrivere e condividere le mie esperienze è diventato un modo per rivivere i miei viaggi e ciò che più caratterizza il mio blog, spiegandone il concetto in poche e semplici parole, è lo slogan VIAGGI D’ALTRI TEMPI… borghi antichi e castelli storici sono il fulcro dei miei viaggi e, di conseguenza, dei miei articoli. Poi se riesco a far combaciare i miei itinerari con delle affascinanti rievocazioni storiche allora si prospetta una pura magia.

1. Dove si trova e come si arriva a Usseaux?

Usseaux è una delle cinque borgate più antiche presenti in Val Chisone. Si trova in Piemonte, in provincia di Torino, ad un altitudine di 1200 mt. Da Torino si prende l’autostrada A55 in direzione Pinerolo per poi proseguire sulla SP23R seguendo le indicazioni per Val Chisone/Forte di Fenestrelle/Usseaux.


2. Cosa consiglieresti di vedere a Usseaux? Ci sono delle attività insolite da non perdere?

Partiamo dal fatto che Usseaux ha ottenuto numerosi riconoscimenti negli ultimi anni tra cui l’ingresso nel circuito I Borghi più Belli d’Italia, Comuni Fioriti, Bandiera Arancione del TCI e Bandiera Verde di Legambiente.

Recarsi ad Usseaux vuol dire godere di un museo a cielo aperto grazie ai differenti e meravigliosi murales dipinti su numerose pareti, porte e finestre delle varie abitazioni dove vengono raffigurati animali, vita contadina e paesaggi. Basta perdersi per le strette viuzze alla ricerca di queste splendide opere per scovare l’antico forno per il pane risalente al 1700, il vecchio mulino ad acqua utilizzato per macinare i cereali e la piccola chiesetta parrocchiale di San Pietro. Usseaux è caratterizzato anche dalle tipiche case in pietra e legno, in stile montano, una addossata all’altra, lavatoi in pietra e botteghe artigiane, oltre che differenti balconate che regalano una vista fantastica sulla vallata.

Personalmente mi sono recata diverse volte in Val Chisone sia per la visita diurna e notturna del Forte di Fenestrelle, poco distante, sia per dedicarmi alla scoperta delle splendide borgate. Inoltre, si trovano diversi sentieri che da Usseaux portano a Pian dell'Alpe, al Lago delle Rane, alla Big Bench e alla panchina gigante installata a fine giugno 2020.


3. Cosa e dove consiglieresti di mangiare a Usseaux?

Sono presenti diversi ristorantini, personalmente abbiamo raggiunto in auto Pian dell’Alpe per vedere il Lago delle Rane e pranzare al vicino rifugio. Viene proposta una cucina tipica con menù degustazione oppure c’è la possibilità di scegliere i piatti alla carta. Sono presenti diverse specialità come antipasti piemontesi (acciughe al verde, tomini ed affettati misti), la polenta accompagnata da spezzatino di vitello, salsiccia al sugo, funghi porcini e formaggi misti. Offrono anche dolci fatti in casa come crostate e bunet.


4. Cosa consiglieresti di fare nei dintorni di Usseaux?

Come anticipato inizialmente, sono presenti altre quattro borgate in Val Chisone, oltre ad Usseaux, ed ognuna di essa è caratterizzata da una particolarità. Laux che attira i suoi visitatori grazie al meraviglioso laghetto naturale posto proprio alle porte del borgo e circondato da una vasta pineta. Balboutet, la borgata delle meridiane, che solo godendovi una piacevole passeggiata tra il dedalo di strette viuzze potrete scoprire diversi quadranti solari realizzati sui muri delle case. Poi c’è Fraisse, circondata dai boschi e centro di falegnameria oltre che specializzato nell’artigianato del legno. Ed infine, Pourrières nominata la borgata dell’Assietta in memoria della battaglia. Se ci si sofferma più di una giornata allora suggerisco una visita al vicino Forte di Fenestrelle.


 

5. Se volessimo rimanerci per una notte?

Sono presenti diverse casette in stile montano in affitto ad Usseaux. Ma se ci si sposta nella vicina borgata di Laux si trova, sulle sponde del lago con una vista mozzafiato, un hotel con servizio ristoro.

Il racconto di Stefania su Usseaux finisce qui e noi speriamo vi sia stato d'ispirazione per un prossimo daytrip in Piemonte!

Ovviamente, non perdetevi di segnarvi le residenze sabaude da visitare a Torino.

Continuate a seguirci su InstagramFacebook e Pinterest per nuovi consigli di viaggio e, se avete qualche suggerimento, non esitate a condividerlo!

Viaggi Espresso

You May Also Like

0 commenti